Crea sito

La Fondazione Giglio di Cefalù ha lanciato una campagna di raccolta fondi #abbiamobisosognodite #stopcoronavirus per potenziare la terapia intensiva e fronteggiare le prossime emergenze dettate dalla pandemia di Covid-19.

“E’ una campagna — ha detto il direttore amministrativo Gianluca Galati — partita dalla gente, dai nostri utenti e pazienti che ci hanno espresso il desiderio di fare qualcosa per l’ospedale. Le donazioni — ha aggiunto — non sostituiscono carenze che questa Fondazione non ha, grazie ad una preventiva programmazione con l’Assessorato regionale alla salute, ma ci consentiranno di potenziare la terapia intensiva e dare una risposta più ampia, in una fase emergenziale della pandemia”.

Per aderire alla campagna si può donare attraverso una delle più note piattaforme di crowdfunding Gofundme.

L’iniziativa ha da subito registrato il sostengo dell’inviata di “Striscia la notizia”, Stefania Petix, e degli attori Leo Gullotta e Marcello Mordino. Il loro invito a donare è stato raccolto in dei video messaggi pubblicati sulla pagina Facebook della Fondazione Giglio.

“In questo momento in cui siamo giustamente a casa — ha sottolineato Stefania Petix — dobbiamo rimanere uniti e fare qualcosa per aiutare. Oggi, voglio dirvi, il modo migliore è aiutare gli ospedali: sosteniamo l’ospedale Giglio di Cefalù che aiuterà una parte della Sicilia che altrimenti rischia di rimanere isolata. L’ospedale Giglio di Cefalù — ha rilevato l’inviata di Striscia — si sta attrezzando per aumentare i posti di terapia intensiva. Sono questi quelli che contano, vi prego aiutateli”, ha chiosato Petix tenendo tra le braccia il suo Bassotto.

“Sono sicuro — ha sottolineato Leo Gullotta — che questo appello vi toccherà soprattuto dalla parte della terra siciliana che lo raccoglierà sicuramente. E poi l’invito “a restare a casa”.

“Stando a casa — ha, invece detto l’attore palermitano Mordino — risparmiamo un sacco di soldi…e allora perché non cerchiamo di essere utili: aiutiamo l’ospedale Giglio di Cefalù. Aiutando gli ospedali aiutiamo pure noi, questo è il mio appello e questo è il mio cappello” ha concluso il video indossando il cappello da postino del noto programma di Maria de Filippi.

La Fondazione Giglio “ha ringraziato per la grande sensibilità Stefania Petix e gli attori che hanno voluto offrire il loro contributo”. La Fondazione Giglio con i fondi raccolti implementerà le risorse umane e la tecnologia messa in campo con l’acquisto di monitor, sistemi di ventilazione per la terapia intensiva e sub intensiva e dispositivi di protezione per chi è in prima linea nella lotta al virus accanto ai pazienti. Si può accedere alla campagna “#abbiamobisognodite” anche dal portale ospedalegiglio.it.

Si può donare anche sul conto corrente bancario intestato alla Fondazione Giglio scrivendo “un dono per il Giglio” all’Iban .

Al termine della campagna di crowdfunding la Fondazione Giglio pubblicherà il dettaglio delle donazioni ricevute e l’impiego che ne è stato fatto.