Crea sito

I problemi attuali del territorio nazionale mettono a forte rischio la salute di tanta gente che deve combattere con un imprevisto problema che sin d’ora poteva essere raccontata o sentito da altri, ove nessuno mai avrebbe immaginato di vivere in prima persona seppur la situazione potrebbe sfuggire di mano. Gli enti predisposti a contenere e combattere in prima linea sono certamente gli ospedali che in linea di massima tentano e cercano di arrivare, a delle attese reali che possono certamente essere rinforzate, adeguate e rimpinguate nello stesso tempo . La terribile esperienza del corona virus sta insegnando una cosa: che i tagli alla sanità e al welfare state universale fatti in tutti questi anni, espongono la popolazione al rischio di rimanere senza cure e assistenza.

La non sufficienza di posti letto di terapie intensive e sub intensive così come, più in generale, di posti letto adeguati a contenere una simile epidemia, è il vero problema più che la diffusione del virus in quanto tale.

Ci si accorge ora che questa politica ha esposto tutta la popolazione, un’intera nazione, a pagarne le conseguenze. Le persone muoiono. Si corre perciò ai ripari cercando di rattoppare una falla generata in tanti anni cercando di attrezzare nuove strutture in attesa del malaugurato peggio. Vanno sostenute le politiche universalistiche e sociali con adeguati investimenti quali imprescindibili per garantire a tutti la salute e la vita.